Risultati
Classifica
Statistiche
Partite
Rosa
Dirigenza

Storia
Foto storiche

Prossimo Turno
Atl. S. Croce Selvavet.Fondi
Cajeta Atl. Maranola
CCP Formia Real Gaeta
Real Campello Real Itri
Real Castellone Pro Formia
Real Spigno Ponza
Suio Virtus Scauri
Vindicio S. Raffaele Fondi

CCP FORMIA - REAL GAETA 2009 1-0 (De Meo)

Dopo la battuta d'arresto patita ad Itri, il Ccp Formia torna alla vittoria e lo fa ai danni del Real Gaeta 2009, compagine giunta al "San Nicola" di Castellonorato in formazione decimata. I padroni di casa tentano di fare la partita, soprattutto sfruttando il vento a favore nel primo tempo. La prima palla gol capita sui piedi di Migliaccio G. che si avvia verso la porta ma, da posizione defilata, non riesce a trovare la via del gol. Ancora una volta lo stesso Migliaccio viene ben servito dal fratello, dribbla un avversario, ma trova su di se il portiere ospite. Il CCP continua ad attaccare, senza tuttavia sbilanciarsi, grazie alle numerose palle recuperate dall'inesauribile Paossi e dai centrali Nardella e Carnevale, che tengono al riparo da pericoli la porta difesa da Balsano. Ancora una volta, Migliaccio G. viene ben servito ma calcia di poco alto. I padroni di casa tentano in tutti i modi di andare a segno in modo determinato, talvolta anche troppo, peccando anche di presunzione ed egoismo. Comunque il primo tempo si conclude a reti bianche. Nella seconda frazione di gioco i padroni di casa ritornano in campo senza mutare nulla, al contrario, il mister ospite scambia di ruoli il centrocampista sinistro e l'esterno di centrocampo. Il vento contrario tuttavia non è sufficiente a far prevalere in termini di gioco i gaetani, i quali tuttavia tentano di affondare in numerose occasioni, spesso provandoci dall'out di destra, ma i centrali di casa sono insuperabili. Il portiere Balsano è chiamato soltanto a qualche tiro velleitario e in una serie di uscite nella quali peròsi fa sempre trovare pronto. Al contrario, i padroni di casa, sembrano prediligere la fascia sinistra, con le incursioni di Mirone e De Meo a preoccupare gli avversari. Il mister Pennuzzi dapprima prova a dar manforte alla fase difensiva, inserendo il centrocampista di contenimento De Fusco al posto di Paolino e cambiando Piffanelli con Palmaccio. Quindi, prova a dare nuova linfa all'attacco, inserendo gli esterni Nisticò da un lato e Loffredo dall'altro, rispettivamente al posto di Migliaccio M. e D'Onorio. I padroni di casa provano a costruire qualcosa, ma manca sempre qualcosa nella fase conclusiva. Il mister tenta il tutto per tutto, inserendo Sorreca al posto di Migliaccio G. e spostando Paossi sulla linea avanzata. Una possibilità capita sui piedi di Nisticò, ma la palla finisce a lato. Poco dopo Paossi mette in mezzo un pallone invitante per Sorreca, il quale calcia verso la porta in modo debole ma angolato. La sfera supera il portiere, ma si infrange sul palo. Sembra che il destino del match sia quello delle reti bianche, ma De Meo proprio sul finire, ruba il tempo al difensore avversario e, a tu per tu col portiere, appoggia la palla in rete per la gioia dei locali, regalando 3 punti d'oro che portano la compagine di Osvaldo Scipione a quota 8 punti.

Sei il visitatore numero